Sala maxiemergenza e Cross, da Pistoia soccorsi in tutta l'Italia


Scritto da Redazione Ufficio Stampa, venerdì 30 marzo 2018
 

 

Pistoia – “In tempi in cui è facile alzare muri la Regione Toscana deve dare l'esempio di una regione che mette a disposizione di tutto il Paese le sue competenze, l'alta  professionalità e le tecnologie avanzate che si sommano all'altra grande tradizione legata al Volontariato - ha dichiarato l'assessore regionale
 Stefania Saccardi  durante l'inaugurazione di questa mattina della Sala maxiemergenze e C.r.o.s.s. (Centrale remota operazioni soccorso sanitario) – tradizione che questa città da tempo esprime e con la quale mi complimento per aver realizzato una struttura all'avanguardia e di valenza nazionale sulla quale abbiamo investito importanti risorse. Questo risultato rappresenta un'eccellenza per tutta la nostra regione e arriva a conclusione di un percorso condiviso anche con l'assessorato alla protezione civile
".


All’inaugurazione hanno partecipato anche l’assessore regionale all’ambiente e difesa del suolo con delega alla Protezione CivileFederica Fratoni, il capo dipartimento nazionale della Protezione Civile, Angelo Borelli, , il responsabile nazionale risorse sanitarie Protezione Civile, Federico Federighi, il direttore generale Ausl TcPaolo Morello Marchese, il neo direttore del Coordinamento maxiemergenze ed eventi straordinari dell’Azienda Ausl Toscana centro, Federico Gelli, il direttore del dipartimento di emergenza e urgenza Simone Magazzini e il direttore dell’area aziendale 118Piero Paolini. Sono intervenuti anche numerosi rappresentanti delle istituzioni locali e regionali, fra cui il Prefetto, Angelo Ciuni, il sindaco e il vescovo di Pistoia, Alessandro Tomasi e Fausto Tardelli, le Forze armate dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, gli operatori della Centrale e le Associazioni di volontariato.

E’ una struttura di eccellenza capace di fronteggiare le possibili emergenze non solo nella regione Toscana – ha dichiarato Angelo Borelli - ma anche in caso di coinvolgimento sovraregionale: infatti, oltre a quella di Torino, è una di quelle strutture sulle quali il servizio nazionale della Protezione Civile fa riferimento in occasione di emergenze nazionali, quelle che richiedono l’impiego coordinato delle risorse sanitarie”.

 

Oggi riceviamo l’abbraccio di tutto il volontariato – ha detto Paolo Morello – Sono presenti in tanti e questo ci dà una grande emozione perché il volontariato è una risorsa fondamentale insieme a tutti gli altri operatori del sistema che ci ha spinto ad accettare la sfida di una centrale operativa di altissimo valore a livello nazionale”.

 

E’ una struttura di eccellenza capace di fronteggiare le possibili emergenze - ha dichiarato Angelo Borelli -non solo nella Regione Toscana ma anche in caso di coinvolgimento sovraregionale: infatti, oltre a quella di Torino, è una di quelle strutture sulle quali il servizio nazionale della Protezione Civile fa riferimento in occasione di emergenze nazionali, quelle che richiedono l’impiego coordinato delle risorse sanitarie”.

 

Dopo il taglio del nastro sono state illustrate le caratteristiche tecniche ed informatiche della Centrale operativa 118 Pistoia-Empoli il cui ruolo nella gestione delle Maxiemergenze sanitarie a livello regionale e nella funzione di C.r.o.s.s. in ambito nazionale,contribuisce al potenziamento di tutto il territorio toscano dal punto di vista della sicurezza.


L’apparato di risorse umane e tecnologiche di eccellenza di cui dispone la struttura garantisce infatti, in raccordo con il Dipartimento di Protezione Civile, le due importanti funzioni di salvare la vita a persone e animali.

 

E’ di 400 mila euro l’investimento operato dall’Azienda per gli adeguamenti strutturali e le attrezzature informatiche.

 

In ambito regionale la Centrale coordina gli interventi su tutto il territorio della Toscana fornendo supporto alle altre Centrali Operative e all’intero sistema sanitario regionale con azioni integrate a quelle della Protezione Civile.

Presso la Centrale è stato istituito il “Gruppo Operativo di Coordinamento regionale per le Maxiemergenze” che ha anche realizzato un modello unico d’intervento, sintesi dei piani delle Aziende Sanitarie Nord-Ovest e Sud-Est.

In ambito nazionale, come da direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri, è una delle due C.r.o.s.s. (l'altra è presso la Centrale Operativa 118 di Torino) a servizio del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile (Dpc), ed è attivata quando è necessario inviare risorse sanitarie nel luogo dove si è verificato l’evento calamitoso.

In particolare la Centrale supporta il Referente Sanitario della Regione colpita dall’evento in tutti gli aspetti connessi al soccorso urgente dei pazienti: dalla ricognizione delle risorse sanitarie, intese come moduli sanitari, ambulanze, automediche, elicotteri, personale medico e infermieristico, fino alla ricerca della disponibilità di posti letto presso le altre Regioni non coinvolte nella catastrofe.

Durante le azioni operative di maxi emergenza è previsto che da Pistoia venga inviato oltre al personale anche tutto il materiale necessario a garantire i soccorsi e l’assistenza agli evacuati (tavole spinali, kit di medicinali, gas medicali, ecc…) e gestiti i trasferimenti dei pazienti negli ospedali di riferimento, sempre in stretto raccordo con il Dpc. 

Ad oggi sia la Centrale pistoiese e quella di Torino sono già state attivate in 3 occasioni; in una di queste, quella appunto che ha riguardato il sisma che ha colpito l'Isola di Ischia, i soccorsi sono stati gestiti dalla C.r.o.s.s. Pistoiese.

 

Le dotazioni tecnologiche. La Centrale 118 Pistoia-Empoli dispone di una Sala dedicata alle Maxiemergenze con 8 postazioni operative e di una Sala di unità di crisi multimediale, entrambe dotate delle più moderne e sofisticate tecnologie soprattutto in tema di comunicazioni ed è supportata da personale medico, infermieristico e tecnico dedicato altamente specializzato.

Da evidenziare come punto di forza lo stretto rapporto e la sinergia con le Associazioni di Volontariato, Anpas, Cri e Misericordie, che ha permesso di costruire un sistema strutturato ed esportabile sul territorio regionale e nazionale.

 

L’azienda ringrazia pubblicamente le aziende vivaistiche di pistoiesi, Leonardo Frosini, Roberto Borchi, Manuele e Tiziano Turchi per gli allestimenti gratuiti.

-- 


Ultimo aggiornamento: 04/04/18