Le mamme della Valdinievole prediligono il punto di nascita di Pescia

 
COMUNICATO STAMPA – AZIENDA USL TOSCANA CENTRO 
________________________________________________________________________________

 

LE MAMME DELLA VALDINIEVOLE

PREDILIGONO IL PUNTO DI NASCITA DI PESCIA

A BREVE L’INAUGURAZIONE DEL NUOVO BLOCCO PARTO

 

Scritto da Ufficio Stampa, giovedì 4 gennaio 2018

 

Pistoia- Il calo delle nascite che si è verificato nel 2017 al punto nascita del presidio ospedaliero di Pescia rientra nel trend nazionale e della Toscana ed è in linea con gli altri punti nascita dell’Azienda USL Toscana centro.

Nonostante questo le mamme continuano a prediligere il punto nascita del S.S. Cosma e Damiano dove quasi il 90% delle donne pesciatine si rivolge per far nascere il proprio bambino ed il 20% dei parti è delle donne residenti fuori dai comuni della Valdinievole. Inoltre, -precisa la direzione sanitaria dell’ospedale- nel reparto, a livello ginecologico si è avuto un incremento dell'attività chirurgica che ha permesso alla fine dell'anno di essere in linea con i tempi di attesa stabiliti dalla regione per le patologie chirurgiche ginecologiche. 

 
Pertanto, in risposta a quanto riportato da alcune fonti di stampa a riguardo dell'Ostetricia di Pescia, diretta dal 2017 dal dottorStefano Braccini, non vi è nessun rischio di chiusura in quanto rimane un importante punto nascita di I° livello e lo dimostra anche ilrecente investimento operato dall’Azienda Sanitaria, pari ad oltre un milione di euro, per la realizzazione del nuovo reparto, di prossima inaugurazione, con il nuovo blocco parto dotato di tre sale travaglio, una sala per il risveglio ed una sala operatoria dedicata alle eventuali urgenze; una nuova patologia neonatale con 4 posti letto per i piccoli neonati prematuri e una stanza riservata alle mamme per l’allattamento.

Il nuovo reparto, fa sapere Braccini, si appresta, quindi, ad essere una struttura moderna e tecnologica per garantire ulteriori standard di qualità e sicurezza pur riservando all’evento parto, e quindi al travaglio e alla nascita la sua naturale fisiologia.

Si sottolinea inoltre che, al fine di garantire alle future mamme il miglior comfort, sono stati previsti ulteriori investimenti anche nell'area che sarà del setting di degenza; i lavori sono in corso di effettuazione con una progettazione aggiuntiva rispetto a quella originaria.


 


Ultimo aggiornamento: 05/01/18