La centrale operativa 118 Empoli-Pistoia scelta per il progetto nazionale ?primo soccorso a scuola?

 

COMUNICATO STAMPA – AZIENDA USL TOSCANA CENTRO  

 

 

LA CENTRALE OPERATIVA 118 EMPOLI-PISTOIA

SCELTA PER IL PROGETTO NAZIONALE “PRIMO SOCCORSO A SCUOLA”

 

Scritto da Daniela Ponticelli, giovedì 9 novembre 2017          

 

Pistoia – Imparare a riconoscere le situazioni di pericolo e le circostanze che richiedono l’intervento di un adulto o dell’ambulanza, apprendere il funzionamento e l’utilizzo di un defibrillatore e imparare manovre di primo soccorso come il massaggio cardiaco, la disostruzione delle vie aeree e di primo soccorso nel trauma.

Sono le principali nozioni che alunne e alunni, studentesse e studenti delle scuole italiane, dall’infanzia alla secondaria di II grado, acquisiranno partecipando al percorso formativo “Primo soccorso a scuola”, realizzato dal Ministero della Salute e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, in collaborazione con la Società italiana sistema 118 (SIS 118).

 

Pistoia parteciperà al progetto insieme ad altre dodici province: Trieste, Padova, Sondrio, Savona, Macerata, Perugia, Latina, Campobasso, Salerno, Taranto, Vibo Valentia, Sassari. Per ciascuna provincia saranno selezionate 14 classi, per un totale di circa 4.500 studentesse e studenti, che saranno coinvolti in due mesi di corsi teorici e pratici.

 

Saranno gli operatori della Centrale Operativa 118 Pistoia-Empoli a realizzare l’importante percorso formativo nelle scuole, agli insegnanti e ai dirigenti scolastici.

 

Il direttore dell’area aziendale centrali operative 118 dottor Piero Paolini nell’accogliere con soddisfazione la notizia ha detto “sitratta di un progetto ambizioso e molto importante nel percorso formativo di coloro che rappresentano la società del futuro”.

“Finalmente –ha aggiunto il medico- anche in Italia si riconosce un ruolo fondamentale all’insegnamento scolastico delle tecniche salvavita di primo soccorso. Nello specifico della nostra realtà si tratta di un ulteriore riconoscimento per la sanità toscana e più in particolare del 118 della provincia di Pistoia, riconoscimento che va condiviso con tutti gli attori del sistema, professionisti sanitari (medici ed infermieri) e mondo del volontariato”.

 

Il progetto di formazione, introdotto due anni fa dall’articolo 1 comma 10 del disegno di legge 107 del 2015 su "La Buona Scuola", e le Linee di indirizzo per l’insegnamento obbligatorio delle tecniche di primo soccorso sono stati presentati lo scorso 7 novembre 2017 presso la Sala della Comunicazione del Miur dalla Ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli, insieme a Mario Balzanelli, Presidente della SIS 118 (Società italiana sistema 118), Francesco Fedele, Presidente della Federazione italiana di cardiologia, Paolo Sciascia, dirigente dell’Ufficio III della Direzione generale per lo studente del Miur e Andrea Urbani, Direttore generale della Programmazione sanitaria

 

La Ministra Valeria Fedeli ha dichiarato che: “Imparare a riconoscere le situazioni di emergenza e di pericolo, saper assistere una persona in difficoltà nell’attesa che arrivino i soccorsi è fondamentale. Anche questi sono strumenti per una cittadinanza attiva e consapevole, per rafforzare nelle nostre giovani e nei nostri giovani la capacità e la volontà di partecipare alla costruzione e al miglioramento di una società più attiva e solidale”




Ultimo aggiornamento: 10/11/17