Bambini in bici ma con il casco

In attesa dei mondiali di ciclismo che si svolgeranno in Toscana nel settembre del 2013, la RegioneToscana con la collaborazione di tutti gli assessorati vuole promuovere alcune attività collaterali all’evento mondiale.

L’ Assessorato Diritto alla Salute in particolare promuove azioni rivolte alla promozione del movimento nei bambini e all’uso della bicicletta in sicurezza.

L’ I.S.S. - Centro Nazionale di Epidemiologia, Sorveglianza e Promozione della Salute – sottolinea la necessità di promuovere azioni sulla sicurezza in bicicletta e norme che prevedano l’obbligo di casco a tutte le età.

L’European Child Safety Alliance, attraverso una collaborazione fra l’OMS, il Ministero della Salute Italiana, la Commissione Europea e l’UNICEF, ha pubblicato il “Child Safety Report Card 2009: Summary for 24 countries” dove l’Italia risulta non aver raggiunto ancora ottimi risultati nell’ambito della sicurezza ciclistica o in auto;

Il report suddetto segnala l’opportunità di prevedere l’obbligo del casco in bicicletta e la promozione di una campagna nazionale almeno una volta ogni 5 anni sulla sicurezza dell’uso della bicicletta nella popolazione pediatrica;

 
Il progetto, che nasce da un’esperienza biennale svoltasi nel territorio della ASL 10 – Zona Firenze è rivolto ai bambini della scuola Primaria. Tramite un gruppo di studenti del 3° anno della Scuola secondaria di II grado, secondo la metodologia della peer education, i bambini verranno sensibilizzati sulla corretta utilizzazione dei dispositivi di protezione.

Contestualmente il gruppo di studenti acquisirà maggiore responsabilità nella gestione della propria sicurezza in auto, in bicicletta ed in motorino, grazie al ruolo di peer-educator (tutor) svolto con i bambini.

Il Gruppo di coordinamento organizzativo del progetto formerà 11 gruppi di operatori, due per ciascuna Azienda usl del territorio toscano, fornendo loro contenuti, materiale ed indicazioni organizzative.

Durante il corso saranno condivisi con gli operatori il numero delle scuole da coinvolgere, il numero dei tutor da formare, il numero dei bambini a cui sarà rivolto l’intervento per ogni Azienda usl.

Ciascun gruppo operativo deve essere composto almeno da un operatore sanitario (medico o infermiere – meglio se dell’area dell’Emergenza) e da un operatore della Struttura Educazione alla Salute, il quale si occuperà anche dell’aspetto organizzativo.

 Corso di formazione dei tutor

In accordo con il Dirigente Scolastico delle scuole secondarie di II grado individuate, gli studenti parteciperanno ad almeno 9 ore di corso ed almeno 1-2 incontri con una classe di bambini. Tale attività produrrà un credito scolastico per ciascuno studente coinvolto.

  Incontri con i bambini

Gli incontri, condotti da 2 tutor con la presenza indispensabile di un operatore (di cui al punto 3), hanno una durata di 1 ora, e si concluderanno con la consegna gratuita di un casco a ciascun bambino (a maggio 2013).

  Destinatari

Bambini della Scuola Primaria in tutto il territorio regionale.

Studenti del 3° anno della Scuola Secondaria di II grado in tutto il territorio regionale.

  Obiettivo Generale

Riduzione di traumi pediatrici nella Regione Toscana causati dalla mancata utilizzazione del casco durante

l’uso della bicicletta e dei dispositivi di protezione nei percorsi in auto.

  Obiettivi specifici

1 Coinvolgimento di tutte le aziende sanitarie della Toscana nella realizzazione del progetto;

2 Aumentare l’uso del casco in bicicletta nei bambini soggetti dell’intervento;

3 Aumentare l’adozione dei dispositivi di sicurezza in auto nei bambini soggetti dell’intervento;

4 Aumentare le conoscenze relative alla corretta utilizzazione dei dispositivi di protezione in

auto ed in bicicletta nei tutor della salute;

5 Responsabilizzare gli studenti rispetto al loro ruolo di tutor nei confronti dei bambini.

 



Il progetto “I Tutor della salute” nella Azienda Usl Pistoia

 

Ad aprile due operatori (1 dell’ UO Educ. salute  e 1 della  C.O. 118) sono stati formati presso il trauma Center del AOU Meyer .

Le scuole secondarie di II grado che hanno aderito al progetto sono: ITCS “F.Pacini” di Pistoia; Liceo Artistico “P.Petrocchi”Pistoia e sede Quarrata; Liceo “C.Salutati” di Montecatini Terme.

 In totale sono stati coinvolti 36 Tutor delle classi 3e (18 ragazzi per zona).

 

A novembre u.s. è stata realizzata presso la sede degli istituti scolastici la formazione degli studenti in Tutor della salute (9 ore), con consegna dell’attestato a firma del Dir. Sanitario Dr.ssa Lucia Turco, valido per l’assegnazione di un credito formativo.  La formazione è stata tenuta dal personale dell’U.O. Educazione e promozione della salute e del Dipartimento Emergenza –Urgenza della Azienda Usl 3 Pistoia.

Gli studenti partecipanti si sono dimostrati particolarmente interessati agli argomenti trattati e hanno provato più volte a esercitarsi con sketch studiati ad hoc che dovranno  svolgere con i bambini durante le prossime lezioni.  Saranno utilizzati  modellini auto con pupazzi, alcuni dei quali assicurati alle cinture di sicurezza, altri no per simulare gli effetti di un incidente e far comprendere l’importanza della sicurezza quale garanzia contro traumi importanti, come pure l’ uso corretto del casco in bici, inoltre la proiezione di slide e video tematici.

Dal 10 gennaio 2013 avranno inizio gli incontri presso le seguenti scuole primarie:

Pistoia: Scuola primaria Collodi, Frosini e Civini dell’I.C. “Marconi- Frosini”

Quarrata: Scuola primaria S. Lucia, di Via Torino e alcune classi della scuola primaria di Santonuovo dell’I.C. “B. da Montemagno”

Montecatini Terme: Scuole primarie “De Amicis”, “Casciani” dell’I.C. “Chini”

Le lezioni termineranno verso metà marzo 2013.

 Il n. totale di bambini delle primarie coinvolti sarà circa 800.

 A maggio a ciascun bambino sarà consegnato un casco per bici (donato dalla  Fondazione Meyer in collaborazione con la Regione). In tale occasione saranno programmate alcune giornate per festeggiare l’evento insieme alle famiglie, i docenti e gli studenti Tutor.

 Si ringraziano i docenti referenti educazione alla salute: Prof. Ascanio Pillotti dell’ITCS Pacini Pistoia, la prof.ssa Gabriella Bracali del Liceo Artistico Petrocchi Pistoia e Quarrata e Prof.ssa Alessandra Sforzi del Liceo C. Salutati di Montecatini; l’ins. Silvia Rossi della scuola primaria Collodi di Pistoia, l’ins. Donatella Spinelli della scuola S.Lucia di Quarrata e l’ins. Francesca Sorrentino della scuola primaria “De Amicis” di Montecatini Terme per aver collaborato attivamente alla realizzazione di questa iniziativa



Ultimo aggiornamento: 07/03/13