Ospedale SS. Cosma e Damiano di Pescia

Ospedale SS. Cosma e Damiano
Ospedale SS. Cosma e Damiano
Direttore: Dr Roberto Biagini
Indirizzo: Via C. Battisti Pescia
Telefono: 0572 4601


GUIDA AI SERVIZI
 

Area Funzionale Medica

U.O. Medicina Generale Ospedale di Pescia
U.O. Nefrologia Aziendale con sede Ospedale di Pescia
U.O. Recupero e Rieducazione Funzionale Aziendale con sede Ospedale di Pescia
U.O. Oncologia Medica Aziendale con sede Ospedale di Pescia
Sezione Diabetologia Ospedale di Pescia
Sezione Neurofisiopatologia Ospedale di Pescia
Sezione Riabilitazione Cardiologica Ospedale di Pescia
Sezione Nefrologia ed Emodialisi Ospedale di Pescia
U.O. Pneumologia Aziendale
U.O. Gastroenterologia Aziendale
U.O. Dermatologia Aziendale
U.O. Geriatria Aziendale
U.O. Malattie Infettive Aziendali
U.O. Neurologia Aziendale
U.O. Radioterapia Aziendale
 

Area Funzionale delle Terapie Intensive

U.O. Anestesia e Rianimazione Ospedale di Pescia
U.O. Cardiologia Ospedale di Pescia
U.O. Diagnostica ed Interventistica del Cuore e dei Vasi
 

Area Funzionale Chirurgica

U.O. Chirurgia Ospedale di Pescia
U.O. Oculistica Ospedale di Pescia
U.O. Ortopedia Ospedale di Pescia
U.O. Urologia Aziendale
U.O Otorinolarigoiatria Ospedale di Pescia
 

Area Funzionale Aziendale delle Attività di Laboratorio

U.O. Anatomia Patologica Aziendale
U.O. Analisi Chimico Cliniche Aziendali
Sezione di Microbiologia Aziendale
Sezione di Immunoematologia Ospedale di Pescia
U.O. Diagnostica Professionale di Laboratorio Ospedale di Pescia 

Area funzionale Aziendale Materno Infantile

U.O. Ostetricia e Ginecologia Ospedale di Pescia
U.O. Ostetricia Professionale Ospedale di Pescia 

Area Funzionale Aziendale Diagnostica per Immagini

U.O. Radiologia Ospedale di Pescia
U.O. Diagnostica per Immagini Ospedale di Pescia

  Dipartimento Area Critica Guida ai Servizi

Guida ai Servizi Centro per la Procreazione Medicalmente Assistita dell’Azienda USL3


U.O. Direzione Sanitaria

U.O. Assistenza Infermieristica Ospedaliera 


Ospedale SS. Cosma e Damiano 

Per volere del vescovo Donato Maria Arcangeli, nel 1762 fu avviata la costruzione di un edificio destinato a seminario. I lavori, interrotti dieci anni dopo a causa della morte del prelato, furono riavviati dal Granduca Pietro Leopoldo di Lorena che decise di adibirvi un ospedale in sostituzione del cosiddetto "Ospedale Vecchio", voluto nel 1703 da Cosimo III nell'area del lazzaretto, ormai insufficiente e situato proprio di fronte alla nuova costruzione. In realtà, anche il nuovo ospedale, inaugurato nel 1781, non rispose alle aspettative, dal momento che, con una disponibilità di circa 50 posti letto, riusciva a soddisfare malamente le esigenze della Valdinievole. Osservava inoltre Baldasseroni, un erudito del tempo, che «il pubblico antico Spedale trovavasi angusto, per lo che non si potevano ricevere tutti gl'infermi che con loro grave incomodo; un'aria sempre nuova, e tanto necessaria ai polmoni dei malati, non veniva che parcamente [...] La riduzione di una Fabbrica per un oggetto totalmente diverso, non riuscì tanto felice, come se lo era ideato l'architetto, avendo a tutto pensato eccetto, che al comodo dei malati, per esser le corsie rimaste molto strette, e poco atte ad uso di Spedale».

 Una iscrizione latina sopra il portale d'ingresso della sobria ed elegante facciata settecentesca ricorda il Granduca Pietro Leopoldo, promotore dell'istituzione. Oggi l'ospedale lorenese è affiancato da strutture moderne e funzionali.

 



Ultimo aggiornamento: 26/10/15