Indicazioni Applicative DL 5/2012 in materia di interdizione anticipata dal lavoro per gravidanza a rischio

A seguito della nuova normativa relativa all’interdizione anticipata dal lavoro per le gravidanze a rischio (DL 5/2012)si comunicano le nuove modalità di accesso al servizio.

Si individua nelle segreterie delle due Z/D l’ufficio aziendale preposto al rilascio del provvedimento di interdizione anticipata dal lavoro per maternità per “gravi complicanze della gravidanza o di persistenti forma morbose”.
 
La richiesta di interdizione anticipata dal lavoro per maternità, per “gravi complicanze della gravidanza o di persistenti forma morbose” ed esclusivamente per tali condizioni, dovrà essere presentata alla ASL 3, a partire dal primo aprile 2012, in due modi:
1)     per posta: la domanda deve essere inviata per posta al protocollo generale al seguente indirizzo:
Asl 3 Pistoia – Interdizione Anticipata Dal Lavoro Per Maternità, Via Pertini 708 – 51100 Pistoia
2)     a mano: presso le segreterie delle due Zone/Distretto secondo le seguenti modalità:
Viale Matteotti, 35 – Pistoia Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 
Piazza XX settembre, 22 – Pescia Dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 c/o ufficio protocollo
 
La domanda dovrà essere corredata da tutta la documentazione indicata nei moduli, e in particolare di certificato medico attestante le gravi complicanze o la presenza di malattia pregressa e correttamente compilata.
In caso di certificato di specialista privato tale certificazione dovrà essere confermato dalla struttura pubblica.
 
In caso di richiesta giunta per posta il protocollo tempestivamente invia la domanda alla segreteria di Z/D di competenza, dove tale richiesta viene vagliata e se completa della documentazione richiesta, entro 7 gg, viene rilasciato il provvedimento di interdizione dal lavoro da consegnare alla donna, al datore di lavoro e da inviare all’INPS competente per zona.
 
In caso di richiesta consegnata manualmente, viene rilasciata ricevuta di avvenuta ricezione dalle segreterie delle due Z/D, dove tale richiesta viene vagliata e se completa della documentazione richiesta, entro 7 gg, viene rilasciato il provvedimento di interdizione dal lavoro da consegnare alla donna, al datore di lavoro e da inviare all’INPS competente per zona.
 
In caso di assenza di certificato medico di struttura pubblica sarà compito dei servizi consultoriali fornire, entro 7 gg, un appuntamento per una visita da un ginecologo pubblico, previo accordo con le segreterie delle due Z/D.



Ultimo aggiornamento: 23/05/13